Loading...
Collezioni

I fondi e gli archivi

Nel corso degli anni, la Fondazione è entrata in possesso per acquisizione o per lasciti e donazioni di fondi, archivi, biblioteche di diversi ambiti disciplinari.

Si tratta di tutta una serie di documenti, autografi, carteggi, fondi librari, disegni, fotografie ecc., che i protagonisti, o i rispettivi eredi, hanno voluto definitivamente affidare alla Fondazione, a testimonianza del prestigio culturale degli Istituti di San Giorgio. Un materiale inedito e prezioso che, dopo essere stato ordinato e catalogato, è messo a disposizione degli studiosi per le proprie ricerche.

 

Le collezioni d’arte

La parte di gran lunga più importante delle raccolte è stata donata dal fondatore,  Vittorio Cini, che le aveva acquistate come dotazione per la Fondazione al termine dei restauri del complesso monumentale di San Giorgio e contestualmente all’avvio delle attività culturali (primi anni sessanta); altri nuclei si trovavano nel Castello di Monselice (restaurato e riarredato tra il 1935 e il 1940, donato alla Fondazione nel 1971 e da questa poi ceduto alla Regione del Veneto), o erano acquisizioni frutto della sua appassionata e multiforme attività di collezionista.
Vi sono poi i lasciti di personalità della cultura, collezionisti e artisti legati da rapporti di amicizia diretta con il fondatore e – negli anni successivi sino ad oggi – dalla stima per l’istituzione da lui creata.