Loading...
News
Sguardi musicali: Workshop con borse di studio

Sguardi musicali: progetti di etnomusicologia visiva

Workshop
La documentazione audiovisiva della ricerca sul campo

12-16 giugno 2018
Isola di San Giorgio Maggiore, Venezia

 

Nell’ambito della ricerca etnomusicologica, la componente audiovisiva sta diventando largamente preponderante nella documentazione sul campo, nella produzione dei risultati e nella divulgazione. La telecamera ha ormai sostituito il registratore in gran parte delle attività di documentazione e la tecnologia digitale ha reso accessibile la produzione di documenti audiovisivi di qualità per fini di archiviazione, analisi e pubblicazione. I filmati vengono utilizzati dagli etnomusicologi non soltanto per la produzione di documentari, ma anche per la divulgazione, per la didattica, per la creazione di archivi multimediali.

A questa grande proliferazione nell’uso delle tecnologie audiovisive non corrisponde una adeguata formazione dei ricercatori, a cominciare dall’ambito universitario dove il numero ridotto di docenti e risorse non consente, nella gran parte dei casi, di affrontare la didattica della ricerca sul campo e i procedimenti di documentazione, analisi e montaggio di prodotti audiovisivi come sarebbe necessario.

Per questo motivo, l’Istituto Interculturale di Studi Musicali Comparati (IISMC) ha pensato di sviluppare un progetto dedicato a queste tematiche, con la cura scientifica di Giovanni Giuriati, Marco Lutzu, Claudio Rizzoni e Simone Tarsitani, attraverso tre iniziative, distinte e complementari:

1) L’attivazione di una borsa di ricerca annuale di 5.000 Euro, borsa intitolata al pioniere dell’etnomusicologia visiva Diego Carpitella, indirizzata a giovani ricercatori per la realizzazione di un prodotto audiovisivo di argomento etnomusicologico. La borsa, offerta dalla Fondazione di Venezia, quest’anno è stata vinta dal Dr. Christopher L. Ballengee (LA, USA), che ha in progetto di realizzare un documentario sulle musiche (in poarticolare le percussioni tradizionali) di Trinadad de Tobago.

2) Workshop nel campo della etnomusicologia visiva. Per una settimana il Dr. Simone Tarsitani (Durham University) e il Dr. Marco Lutzu (Università di cagliari) terranno un workshop intensivo con dieci partecipanti selezionati tramite bando di concorso su un tema rilevante: La documentazione audiovisiva della ricerca sul campo. Parte integrante del workshop sarà la documentazione di un evento musicale organizzato dall’IISMC negli stessi giorni, il concerto di Sunanda Sharma.

Hanno vinto il concorso 2018:
Ferdinando Amato; Floriana Frida Asperti; Christopher L. Ballengee (vincitore della Borsa
Carpitella); Olga D. Ballengee; Celeste Cantor-Stephens; Vincenzo Della Ratta; Susannah Knights;
Blanche Lacoste; Davide Olori; Dario Ranocchiari; Thea Tiramani.

3) Rassegna internazionale di filmati e prodotti multimediali di ambito etnomusicologico. Nel corso di
due giornate verranno proiettati filmati recenti (fino a un massimo di 3 – 5 anni dalla realizzazione)
o prodotti multimediali (anche quelli pubblicati solo su internet, compresi prodotti destinati alla
didattica) a carattere internazionale, selezionati da una giuria e/o su invito. Al termine della rassegna una giuria attribuirà il ‘Premio Diego Carpitella’ al filmato che si sarà distinto per interesse della ricerca etnomusicologica, originalità, qualità musicali e livello di realizzazione filmica. La prima edizione della rassegna avrà luogo nel 2019 e vedrà la proiezione in prima assoluta del documentario prodotto grazie al finanziamento della Borsa Carpitella.

Per informazioni sui bandi e approfondimenti:

musica.comparata@cini.it – www.cini.it – t. +39 041 2710357

Per informazioni sul Centro Internazionale Vittore Branca:

centrobranca@cini.it – www.cini.it – t. +39 041 2710253