Loading...
News
Bando per la selezione di volontari del servizio civile 2013
HP_Arte_della_memoria-1

Il progetto di servizio civile regionale presentato dalla Fondazione Giorgio Cini e dall’Ateneo Veneto

L’arte della memoria: ricerche d’archivio e valorizzazione dei fondi

Obiettivi del progetto:
1) Riordino dei fondi secondo prestabiliti criteri inventariali e di gestione degli spazi;
2) Conoscenza approfondita della storia dei fondi e dei materiali in essi conservati, attraverso indagini archivistiche e bibliografiche;
3) Studio di fattibilità e avvio della digitalizzazione delle informazioni d’archivio, della rassegna stampa e dei fondi della Fondazione Giorgio Cini e dell’Ateneo Veneto;
4) Realizzazione di schede dettagliate sui fondi personali, sulla loro storia e sul loro stato di conservazione.

Duarata: 12 mesi

Posti disponibili: 2 volontari

Orario25 ore in 5 giorni a settimana

Requisiti e condizioni di ammissione
Possono partecipare alla selezione cittadini italiani e comunitari, senza distinzione di sesso che, alla data di presentazione della domanda, abbiano compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo anno di età, in possesso dei seguenti requisiti:
- essere cittadini italiani o comunitari, residenti o domiciliati in Veneto;
- non essere stati condannati con sentenza di primo grado per delitti non colposi commessi mediante violenza contro persone o per delitti riguardanti l’appartenenza a gruppi eversivi o di criminalità organizzata;
- essere in possesso di idoneità fisica, certificata dagli organi del servizio sanitario nazionale, con riferimento allo specifico settore d’impiego per cui si intende concorrere.

I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande e, ad eccezione del limite di età, mantenuti sino al termine del servizio.Non possono presentare domanda i giovani che:
a)già prestano o abbiano prestato servizio civile in qualità di volontari ai sensi della legge regionale n.18 del 2005, ovvero che abbiano interrotto il servizio prima della scadenza prevista; b)abbiano in corso con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo.
Presentazione delle domande:
La domanda di partecipazione (allegato C) deve pervenire allo stesso entro le ore 14,00 del 19 aprile 2013 presso:
Fondazione Giorgio Cini onlus
Isola San Giorgio Maggiore
30124 Venezia

Allegati:

Scarica il Bando

Scarica Allegato C

Scarica Allegato D


 Fondazione Giorgio Cini

Le biblioteche della Fondazione rappresentano una realtà unica in ambito regionale, per la ricchezza dei materiali, e per la possibilità offerta a studiosi e collaboratori scientifici di poter approfondire e valorizzare la cultura veneziana e veneta a trecentosessanta gradi in un unico luogo ricco di suggestioni storiche e artistiche. I nuovi spazi per la fruizione documentale sono rappresentati dalla “Nuova Manica Lunga”, il dormitorio quattrocentesco realizzato dal Buora, trasformato in spazio di fruizione documentale grazie all’intervento dell’architetto Michele De Lucchi. Recentemente è stato inaugurato un nuovo spazio sull’Isola di San Giorgio Maggiore. Si tratta del Centro Internazionale di Studi della Civiltà Italiana intitolato a Vittore Branca, italianista di fama mondiale e storico Segretario Generale della Fondazione Giorgio Cini; il Centro rappresenta un polo internazionale di studi umanistici ed è un luogo, allo stesso tempo, di studio e di incontro per giovani ricercatori e studiosi affermati, interessati allo studio della civiltà italiana. Trovandosi a prestare il loro servizio negli spazi della “Nuova Manica Lunga”, i volontari avranno la possibilità di incontrare gli studiosi che abitano la Residenza e che studiano in biblioteca e di scambiare con loro opinioni e osservazioni; anche in questo modo si cerca di mettere in circolo la cultura e, in più in generale, l’esperienza di ciascuno per concorrere a un arricchimento reciproco.

 


Ateneo Veneto

In campo di S. Fantin, a Venezia, ha sede l’Ateneo Veneto, istituto di cultura ideato da Napoleone nel 1812 nel complesso dell’antica Scuola di San Girolamo o dei Picai. Come si legge dallo Statuto, L’Ateneo Veneto […] è il più antico istituto culturale di Venezia […]ed è un’istituzione che, nell’esclusivo perseguimento di finalità di solidarietà sociale, ha per scopo di cooperare al processo ed alla divulgazione delle scienze, delle lettere, delle arti e della cultura, in ogni loro manifestazione. La collezione della biblioteca, arricchita nel corso dell’Ottocento e del Novecento da importanti lasciti di soci e non soci, consiste in circa 40.000 volumi. L’archivio dell’Ateneo Veneto, notificato presso la Soprintendenza archivistica e presso la Regione Veneto, è composto da più fondi. Il più consistente, all’incirca 350 faldoni, è relativo alla documentazione riguardante l’attività istituzionale dell’ente il quale ha come scopo la promozione ed il progresso (secondo quanto prevede lo statuto, agli art. 25 e 30) delle scienze, delle lettere e delle arti.