Loading...
News
Nuovi documenti arricchiscono il Fondo Gian Francesco Malipiero Corrispondenza, ritagli di stampa, appunti e altri materiali appartenuti al compositore veneziano sono stati donati alla Fondazione Cini

Corrispondenza, ritagli di stampa, appunti e altri materiali appartenuti al compositore veneziano sono stati donati alla Fondazione Cini

 

Grazie alla generosa donazione della musicologa Laura Nicora, il Fondo Gian Francesco Malipiero della Fondazione Giorgio Cini si arricchisce di nuovi materiali appartenuti al compositore veneziano. La raccolta, costituita da circa cento documenti di varia datazione, comprende corrispondenza privata e di lavoro, recensioni di concerti, dattiloscritti e appunti manoscritti, periodici di argomento musicale, documenti personali e fotografie degli anni Dieci e Venti con dediche, tra gli altri, del critico musicale Jean Aubry e del violinista Arrigo Serato. Tra le curiosità, due tessere del 1918 e del 1954 che certificano Malipiero come Ispettore onorario per la conservazione dei Monumenti degli oggetti d’antichità e d’arte di Asolo (Treviso), attività alla quale il compositore si dedicò con passione durante tutta la sua vita.

Questi materiali si aggiungono al ricco patrimonio documentario conservato presso l’Istituto per la Musica, che conferma il suo ruolo come uno dei maggiori archivi musicali dei secoli ventesimo e ventunesimo.


Informazioni:

Fondazione Giorgio Cini onlus

Istituto per la Musica

tel.: +39 041 2710220

email: musica@cini.it