ARCHiVe Online Academy - Fondazione Giorgio Cini Onlus

ARCHiVe Online Academy

plus nov, 05 2020gen, 31 2021

ARCHiVe Online Academy

novembre 2020 – gennaio 2021

 

In seguito al successo delle lezioni AOA ARCHiVe Online Academy svoltesi tra maggio e luglio scorsi, la Fondazione Giorgio Cini presenta il nuovo programma formativo organizzato da ARCHiVe per la stagione invernale 2020-2021.

Gli incontri sono gratuiti e a numero chiuso, ciascuno della durata di circa 2 ore. Essi sono rivolti a studiosi, ricercatori, professionisti e a tutti coloro che fossero interessati a migliorare le proprie competenze nell’ambito del patrimonio culturale tra digitale e analogico. Le lezioni avranno luogo sulla piattaforma Zoom (in diretta) e in alternativa potranno essere seguite in differita sul canale Youtube, tramite link riservato: in entrambi i casi, sarà necessaria la registrazione sul sito della Fondazione.

 

ARCHiVe è il centro dedicato alla tecnologia e alla conservazione digitale del patrimonio culturale sull’isola veneziana di San Giorgio Maggiore; è nato nel 2018 dalla collaborazione tra Fondazione Giorgio Cini, Factum Foundation for Digital Technology in Conservation e Digital Humanities Laboratory dell’École Polytechnique Fédérale de Lausanne (EPFL-DHLAB), grazie a Helen Hamlyn Trust, supporting founder.

 

Transkribus workshop  (5, 6, 10, 16 novembre 2020)

 

Il primo ciclo di lezioni è dedicato a Transkribus, software per il riconoscimento e la trascrizione automatica di testi manoscritti, che opera mediante algoritmi di machine learning.

Utilizzato anche dalla Fondazione Giorgio Cini, Transkribus è un progetto finanziato dalla Commissione Europea e ospitato all’interno del Digitisation and Digital Preservation group (DEA) dell’Università di Innsbruck.

In questi incontri verranno approfondite le potenzialità del mezzo non solo da un punto di vista teorico, ma fornendo casi studio ed esperienze concrete, come ad esempio quella dell’utilizzo di Transkribus nell’ambito del progetto sul fondo Alain Daniélou presso la Fondazione Cini.

I docenti si occuperanno inoltre di guidare gli utenti passo passo nella pratica del software, dal download del programma al training del modello, fornendo le basi per poter dare il via al riconoscimento e alla trascrizione automatica dei testi mediante il software.

L’insegnamento sarà erogato in lingua inglese. Seguendo gli incontri in differita su Youtube, sarà possibile attivare la sottotitolazione in lingua inglese o nella propria lingua madre.

 

Docenti:

Staff del consorzio Transkribus

Eloisa Stuparich, ricercatrice ARCHiVe per il Fondo Alain Daniélou


Workshop manipolazione e conservazione di beni librari e archivistici (23, 24 novembre 2020)

 

Il secondo appuntamento introdurrà alla conservazione del materiale librario e archivistico. Il corso descriverà le principali categorie di degrado spesso riscontrabili su volumi e documenti tramite la presentazione di casi esemplificativi dal fondo librario antico della biblioteca della Fondazione Giorgio Cini. Specificando la differenza tra conservazione preventiva, condizionamento e restauro, verranno illustrate le buone pratiche per una corretta manipolazione e conservazione di tale tipologia di materiale.

 

Docenti:

Giulia Barbero e Miriam Rampazzo, restauratrici di Beni Culturali: beni librari, archivistici, manufatti cartacei e materiale fotografico

 


Estrazione di dati da testi – dhSegment workshop (27 novembre, 4 e 11 dicembre 2020)

 

Il terzo ciclo di incontri introduce alle potenzialità e all’utilizzo di dhSegment, strumento elaborato dal Digital Humanities Laboratory (DHLAB) de l’École Polytechnique Fédérale de Lausanne. dhSegment è un innovativo sistema che sfrutta algoritmi machine learning per processare diverse tipologie di documenti d’archivio ed estrarne automaticamente informazioni. Il corso si svolgerà come un vero e proprio workshop, durante il quale i docenti assisteranno gli utenti passo passo nell’utilizzo del software.

L’insegnamento sarà erogato in lingua inglese. Seguendo gli incontri in differita su Youtube, sarà possibile attivare la sottotitolazione in lingua inglese o nella propria lingua madre.

 

Docenti:

Staff del DHLAB de l’École Polytechnique Fédérale de Lausanne (EPFL)

 


La valorizzazione degli archivi del design italiano: il caso del Fondo Ettore Sottsass jr.  (10 dicembre 2020, gennaio 2021)

 

Nel dicembre 2018 la Fondazione Cini ha ricevuto in dono da Barbara Radice parte dell’archivio del marito, l’architetto e designer Ettore Sottsass jr.

In questi incontri verrà presentato il lavoro in corso sul fondo Sottsass, mettendo in luce le esperienze condivise di chi ha preso parte al progetto, frutto della collaborazione tra Fondazione Cini e Università Iuav Venezia.

Nella prima parte del corso (lezione del 10 dicembre), si tratterà delle sfide affrontate nell’ambito della digitalizzazione, della descrizione archivistica e dello studio dell’archivio, avvalendosi di esempi puntuali e facendo riferimento alle tecniche e alle strumentazioni in uso presso ARCHiVe.

La seconda parte si svolgerà nel gennaio 2021 e tratterà delle possibilità offerte dall’uso dei Linked Open Data per la valorizzazione del fondo Sottsass in relazione con altri archivi di designers attivi sul territorio italiano. Sarà questo il punto di partenza per una discussione di più ampio respiro, per svelare e progettare nuovi scenari nel panorama archivistico e culturale.

 

Docenti:

Andrea Barbon, direttore ARCHiVe

Marco Scotti, assegnista di ricerca Iuav-ARCHiVe

Costanza Blaskovic e Alice Vivian, collaboratrici ARCHiVe

Giovanni Bruno, presidente Regesta.exe

Rosanna Pavoni, direttore scientifico della Fondazione Vico Magistretti

 


La digitalizzazione di materiali tridimensionali

(15 e 18 dicembre 2020, data in via di definizione per gennaio 2021 )

 

Il corso, quinto appuntamento della stagione, tratterà delle tecniche di digitalizzazione di materiali tridimensionali sperimentate e utilizzate da Factum Foundation.

Alle lezioni teoriche sulla strumentazione, sul processo di digitalizzazione e di sviluppo che si terranno il 15 e il 18 dicembre 2020, seguirà un workshop di fotogrammetria applicata ai beni culturali. Questa seconda parte, programmata per gennaio 2021, permetterà agli utenti di prendere confidenza con le tecniche di rilievo fotogrammetrico tramite l’impiego di fotocamere digitali (professionali e non).

L’insegnamento sarà erogato in lingua italiana e inglese. Seguendo gli incontri in differita su Youtube, sarà possibile attivare la sottotitolazione in lingua inglese o nella propria lingua madre.

 

Docenti:

Carlos Bayod Lucini,  architetto, project director Factum Foundation

Guendalina Damone, project manager Factum Foundation Italia

 


Strumenti e metodi per la digitalizzazione di massa in modo sostenibile (gennaio 2021, date in via di definizione)

 

Il corso nasce con l’intento di condividere l’esperienza del Centro ARCHiVe e dei suoi partner nell’ambito della digitalizzazione, trattando tanto del nostro approccio teorico (il modello e le metodologie adottate), quanto degli strumenti hardware e software in uso.

È previsto un approfondimento sul progetto Replica, progetto di digitalizzazione che ha inizialmente coinvolto un milione di positivi fotografici della Fototeca storica della Fondazione Cini, grazie all’uso dell’innovativo scanner circolare Replica 360 Recto/Verso Recording System, prodotto e ideato da Factum Arte in collaborazione con il DHLAB dell’École Polytechnique Fédérale di Losanna.