Istituto per la Musica

Eventi

RINVIATO | Workshop di teoria musicale e pratica esecutiva

❗️ ANNULLATO ❗️ Workshop dedicato alla memoria di Mario Bertoncini Istantanee – L’improvvisazione collettiva in Europa: tecniche e stili

Libri a San Giorgio

Vita tra le carte. Roman Vlad attraverso i documenti del suo archivio

Concerto Tetraktis Percussioni

Workshop Research-led Performance: Percussione Crea-Azione

«Il mio tempo verrà» Bernstein e la Mahler Renaissance

Nuove concezioni armoniche nella composizione musicale: 1945-1975

Concerto mdi ensemble

Workshop Research-led Performance: I quartetti per archi di Béla Bartók e Gian Francesco Malipiero 

La “scuola veneziana” alla fine del XX secolo. Esperienze compositive e didattiche a confronto  

Concerto del mdi ensemble

Seminario Echi monteverdiani nel Novecento italiano

Libri a San Giorgio

Research-led Performance: Flute and Guitar in Twentieth Century Music

Concerto per flauto e chitarra

Concerto con Maria Pia De Vito e Huw Warren “DialeKtos”

Convegno internazionale di studi

Libri a San Giorgio

Concerto Le ultime Sonate di Franz Schubert

Seminario Le ultime sonate per pianoforte di Franz Schubert: analisi ed esecuzione

Libri a San Giorgio autunno

Workshop La creazione del timbro: gli strumenti ad arco amplificati in George Crumb, Franco Oppo, Fausto Romitelli e Giacinto Scelsi

Convegno internazionale di studi Le opere veneziane di Monteverdi: nuove proposte di lettura e messa in scena

Prima della Dolce vita. Nino Rota nel cinema popolare italiano del secondo dopoguerra

Convegno Per Francesco Degrada: la critica musicale e la musicologia italiana negli anni dell’impegno

“Alternanza dei toni”: elementi musicali nella poesia di Friedrich Hölderlin e la sua ricezione tra i compositori. Un dialogo tra germanistica e musicologia

Concerto del convegno internazionale di studi New Music Theatre in Europe: Transformations between 1955-1975

Venezia, città senza corte: chiesa, teatro e ridotto. Seminario sulle fonti musicali dei secoli XVI e XVII

Investigating Musical Performance: Towards a Conjunction of Ethnographic and Historiographic Perspectives

Libri a San Giorgio

Seminario I compositori italiani e il cinema: 1945-1975

Seminario Teatro di avanguardia e composizione sperimentale per la scena in Italia: 1950-1975

Music-Dance: Sound and Motion in Contemporary Discourse and Practice

Variazioni in sviluppo: i pensieri di Giovanni Morelli verso il futuro

Workshop “Digital Audio Worldstation. Inter/Azioni elettroniche per la creatività musicale”

La scena come “spazio sensibile”: partiture e regia dopo Verdi e Wagner

L’improvvisazione all’epoca di Beethoven e le forme ‘aperte’

Incontro di studio e riflessione. Una poesia ‘gravida di futuro’. Friedrich Hölderlin e la musica del XX secolo

La musica a Venezia nei secoli XVI e XVII: fonti, metodi e prospettive storiografiche

THE COMPOSER’S MAILBOX

Towards a Network of European Archives of Twentieth-Century Music – Musicians’ Correspondence and Interaction between Archives

Convegno di studi. Giammaria Ortes nella Venezia del Settecento

Seminario. La performance musicale: un approccio comparato (II edizione)

1985 - 2015 Trent'anni dell'Istituto per la Musica

A wave of Ultra-Modern Music. Venezia e oltre

L’Istituto per la Musica promuove la ricerca scientifica e la diffusione del sapere su diversi ambiti della cultura musicale dell’Occidente. Le attività sono rivolte in modo particolare a tre aree: processi compositivi, teoria e pratica dell’interpretazione musicale ed esperienza audiovisiva. Esse si esplicano attraverso la conservazione e la valorizzazione di rilevanti  fondi di persona, la pubblicazione di letteratura musicologica, l’organizzazione di convegni, seminari e manifestazioni musicali, favorendo le necessarie sinergie fra enti pubblici e privati nazionali e internazionali.

Tema portante della prima area sono le fonti della creazione musicale del XX secolo, studiate da differenti prospettive. La genesi di opere o eventi musicali, gli elementi biografici, la storia delle organizzazioni musicali, i rapporti con la teoria musicale sono solo alcuni degli aspetti analizzati in questo ambito.

Fanno parte della teoria e pratica dell’interpretazione musicale l’insieme organico di studi, seminari e masterclasses caratterizzati dalla combinazione di ricerca storica ed elaborazione teorica e pratica musicale, oltre che da attività incentrate su temi e repertori di epoche, aree e culture diverse.

Il nesso tra suono e immagine, così come si è configurato nell’era dell’elettronica, è al centro della terza area di attività. Le creazioni audiovisive (che spaziano dal cinema alle installazioni) vengono indagate sul piano dei rapporti strutturali e delle modalità comunicative. Lo studio della dimensione acustica, in quanto integrata nella complessità del prodotto audiovisivo, richiede il convergere di prospettive metodologiche rivolte all’indagine sui sistemi e processi produttivi, all’analisi dei repertori e delle strategie compositive, alla ricognizione filologica dei singoli testi audiovisivi nella loro dimensione compositiva e drammaturgica.

L’Istituto per la musica opera per l’acquisizione, la conservazione, la tutela, e la valorizzazione di archivi del XX e del XXI secolo, con particolare attenzione a quelli prodotti da personalità di rilievo del mondo musicale, coreutico e audiovisivo, consultabili attraverso gli archivi digitali


1985 – 2015: l’Istituto per la Musica festeggia i trent’anni di attività (leggi l’articolo) I trent’anni dell’Istituto per la Musica di Gianmario Borio, tratto dalla “Lettera da San Giorgio” 32.


Comitato Nazionale per le celebrazioni del centenario della nascita di Roman Vlad

 Оформить займ без отказа на http://rusbankinfo.ru с плохой кредитной историей. Займ онлайн на карту 5000 рублей круглосуточно.