Loading...
Biblioteche
Teatro e Melodramma

Presso l’Istituto per il Teatro e il Melodramma è conservata anche una ricca biblioteca specializzata nelle arti dello spettacolo. All’interno di questa realtà sono confluite, nel tempo, anche le biblioteche personali di Gian Francesco Mali­piero, Ulderico Rolandi, Francesco Gallia, Aurel M. Mil­loss, Luigi Squarzina e Pierluigi Samaritani. Nella Biblioteca del musicista Gian Francesco Ma­lipiero sono conservate preziose cinquecentine e rari libri antichi, in quella di Francesco Gallia circa 1200 volumi di soggetto wagneriano mentre in quella del coreografo Aurel M. Milloss, oltre 3000 volumi dedica­ti alla danza e alla sua storia, monografie rare e riviste spe­cializzate. Tra le più recenti donazioni, invece, quelle dello scenografo Pierluigi Samaritani e del re­gista e professore Luigi Squar­zina che è stata risistemata nei locali del centro studi mantenendo l’ordine scelto dal maestro nel­la sua casa romana. Queste due biblioteche con­tengono rari e preziosi volumi afferenti alle diverse disci­pline di competenza di cia­scun donante e costituiscono un’occasione interessante per studiare l’uomo e l’artista che ha deciso di donare i suoi vo­lumi alla Fondazione Giorgio Cini.

La biblioteca costituisce uno strumento prezioso per il lavoro di ricerca che svolge il Centro Studi Teatro e, da anni, è un riferimento indispensabile per laureandi, dottorandi, studiosi e docenti interessati al Teatro, al Melodramma e alla Danza.  La sua consultazione avviene comunque esclusivamente attraverso la Biblioteca Manica Lunga.