RINVIATO | Religious dimensions of nationalism: Interdisciplinary perspectives

Isola di San Giorgio Maggiore, Venezia
plus nov, 2628 2020

Nazionalismo e religione si sono strettamente intrecciati negli ultimi due secoli. In effetti, il nazionalismo può essere facilmente associato alle idee di “religione politica”, leadership carismatica, forme di profetismo, messianismo, millennialismo e più in generale al misticismo, esoterismo e spiritualità alternative.

 

Il vecchio concetto religioso di un’alleanza divina con un “popolo eletto” assume nuove forme nei discorsi nazionalisti, ma anche imperialisti e colonialisti. La diffusione del nazionalismo su scala globale e il suo ruolo nel processo di decolonizzazione sono spesso lontane dall’avere una dimensione puramente politica o secolare, e in effetti le alleanze con il fondamentalismo religioso sono tutt’ora una caratteristica significativa. Questa intricata relazione merita una nuova attenzione alla relazione tra nazionalismo e religione, che rimane relativamente poco appariscente nell’ambito degli studi sul nazionalismo.

 

Il Simposio internazionale  Religious dimensions of nationalism: Interdisciplinary perspectives, organizzato dal Centro Studi di Civiltà e Spiritualità Comparate  in collaborazione con Joep Leersesen e Marco Pasi dell’Università di Amsterdam mira a riunire studiosi provenienti da diverse discipline che sono interessati a indagare questa relazione tra nazionalismo e religione.

 

Scarica Call fo papers CfP Nationalism

Deadline 1 giugno 2020