Venice Seminars 2019 – Sources of Democracy. Citizenship, Social Cohesion and Ethical Values

Isola di San Giorgio Maggiore, Venezia
plus 2325 mag 2019

Mezzo secolo fa il filosofo legale e giudice costituzionale tedesco, Ernst-Wolfgang Böckenförde, formulò quello che presto sarebbe diventato ampiamente noto come il cosiddetto paradosso di Böckenförde: «Lo stato liberale vive su premesse che non può esso stesso garantire. Da un lato, può sussistere solo se la libertà che consente ai suoi cittadini è regolata dall’interno, all’interno della sostanza morale degli individui e di una società omogenea». Oggi quel paradosso suona come una profezia. La sorprendente ascesa globale del nazionalismo, del populismo, dell’estremismo illiberale e la profonda crisi delle democrazie occidentali sembrano confermarla ampiamente. Secondo questa interpretazione, il liberalismo ha consumato negli ultimi decenni di globalizzazione estesa quelle stesse fondamenta etiche che gli hanno permesso di prosperare in primo luogo.

L’individualismo dominante non ha solo messo in discussione le alleanze comunitarie e religiose e i confini nazionali, ma ha minato in modo più

ampio il capitale sociale e il tessuto civile su cui si fondano le società. A questi temi sarà dedicata l’edizione 2019 dei Reset Dialogues on Civilizations,

organizzati da Reset in collaborazione con Fondazione Giorgio Cini e Università Ca’ Foscari di Venezia e Mominoun Foundation.