Loading...

Gabrighisola. Il teatro di Eleonora Duse e Gabriele D’Annunzio

Gabrighisola, nuovo allestimento della Stanza di Eleonora Duse dedicato al teatro di Eleonora Duse e Gabriele D’Annunzio.

In occasione dei 150 anni dalla nascita di Gabriele D’Annunzio e nel contesto delle celebrazioni promosse dal Vittoriale degli Italiani, il Centro Studi per la Ricerca Documentale sul Teatro e il Melodramma Europeo allestisce una nuova mostra dedicata al teatro di Eleonora Duse e Gabriele D’Annunzio nello spazio, inaugurato nel 2011, della stanza Duse, nata con l’intento di rendere l’Archivio dell’attrice un “luogo” aperto al pubblico da scoprire e visitare.

Il titolo della mostra, Gabrighisola, rimanda alla firma con cui Gabriele sottolineava la loro […]

Leggi di più

Palazzo Cini, la Galleria. Capolavori toscani e ferraresi dalla collezione di Vittorio Cini

Apre  Palazzo Cini a San Vio per i sessant’anni dell’Istituto di Storia dell’Arte.

Vai al nuovo sito dedicato a Palazzo Cini.

Il Palazzo che ospita la meravigliosa collezione di dipinti toscani e ferraresi, con opere di Giotto, Guariento, Botticelli, Filippo Lippi, Piero di Cosimo e Dosso Dossi, sarà visitabile dal 24 maggio al 2 novembre grazie alla partnership con Assicurazioni Generali, già sostenitore istituzionale della Fondazione Giorgio Cini.

L’ospite a Palazzo
La Galleria per la riapertura avrà un “ospite” illustre: il capolavoro di Agnolo Bronzino Ritratto di giovane con liuto proveniente dalla Galleria degli Uffizi di Firenze, Palazzo Cini.

Il Ritratto di […]

Leggi di più

Heinz Mack: The Sky Over Nine Columns

Curata dallo storico dell’arte Robert Fleck, e in collaborazione con la Fondazione Giorgio Cini, l’installazione The Sky Over Nine Columns è una riflessione sui concetti di chiarezza, potere e bellezza. In concomitanza con la Biennale di Architettura, nove colonne simmetriche – alte più di sette metri e ornate da mosaici dorati – saranno erette dal 3 giugno al 23 novembre 2014 sul piazzale dell’Isola di San Giorgio Maggiore a sostegno ideale del cielo sovrastante.

La colonna, raffigurazione della posizione eretta da parte degli esseri umani, rappresenta il primo elemento nella storia dell’architettura e stabilisce un rapporto diretto tra terra e cielo. I mosaici dorati, composti da oltre ottocentomila tessere, […]

Leggi di più

Glass Tea House Mondrian by Hiroshi Sugimoto

The Glass Tea House Mondrian
©Hiroshi Sugimoto+New Material Research Laboratory.
Courtesy of Le Stanze del Vetro.
Sponsored by Sumitomo Forestry and Fondazione Bisazza.

L’artista giapponese Hiroshi Sugimoto realizza la sua prima opera architettonica a Venezia per Le Stanze del Vetro sull’Isola di San Giorgio Maggiore.

Il  6 giugno 2014, sull’Isola di San Giorgio Maggiore a Venezia nell’ambito delle attività organizzate da Le Stanze del Vetro, apre al pubblico “Glass Tea House Mondrian”, un padiglione temporaneo realizzato dall’artista e fotografo giapponese Hiroshi Sugimoto. Conosciuto in tutto il mondo per i suoi scatti in bianco e nero, Sugimoto per la prima volta a Venezia progetta una struttura architettonica.

“Glass Tea House Mondrian” è prodotto da Le Stanze del […]

Leggi di più

Le Stanze del Vetro. Mostra Tomaso Buzzi alla Venini

Tomaso Buzzi alla Venini
Venezia, Isola di San Giorgio Maggiore
14 settembre 2014 – 11 gennaio 2015
10:00 alle 19:00, ingresso libero
chiuso il mercoledì.

La mostra è organizzata nell’ambito del programma espositivo de Le Stanze del Vetro, progetto di Fondazione Giorgio Cini e Pentagram Stiftung per valorizzare l’arte vetraria del Novecento e mostrare le innumerevoli potenzialità e declinazioni di questa materia

Terza mostra dedicata ai grandi designer della VeniniTomaso Buzzi alla Venini, celebra il gusto italiano degli anni trenta nelle opere in vetro del celebre architetto milanese.

L’architetto lombardo Tomaso Buzzi è stato un esponente di spicco del cosiddetto “Novecento Milanese”. Fu amico e collaboratore di Gio Ponti e membro dell’associazione “Il Labirinto” insieme ad architetti […]

Leggi di più

Libri a San Giorgio

#storiadivenezia
15 settembre ore 17

La serie di incontri dedicati alle novità editoriale della Fondazione si apre il 15 settembre con gli ultimi numeri di «Studi Veneziani», la prestigiosa rivista curata dall’Istituto per la Storia della Società e dello
Stato veneziano, che propone come di consueto molti interventi sulla storia politica, culturale,
artistica veneziana e veneta tra i quali spicca l’ampio saggio di François-Xavier Leduc sulle gestioni
patrimoniali dell’aristocrazia veneziana dal Trecento in poi.

Presentano Giuseppe Gullino e Gherardo Ortalli

Partecipano Gino Benzoni e l’editore Fabrizio Serra

#arteveneta
7 ottobre ore 17

Il 7 ottobre verrà presentato il nuovo numero di «Arte Veneta», fondata nel 1947 sotto la presidenza di Giuseppe Fiocco e la […]

Leggi di più

Conversazioni d’Arte

Conversazioni d’Arte

1° ottobre -29 ottobre 2014

Dopo il primo ciclo di “Conversazioni d’arte”, dedicato alle raccolte e in particolare ai capolavori pittorici, questa nuova serie di appuntamenti si concentra sulle arti decorative, rappresentate all’interno della collezione di Palazzo Cini dai preziosi nuclei di avori, mobili, porcellane e rami smaltati.

Il tema verrà ripreso da un importante convegno organizzato dall’Istituto di Storia dell’Arte, che festeggia quest’anno il suo sessantesimo anniversario: il convegno internazionale di studi dedicato proprio ai rami smaltati “veneziani” del Rinascimento (16-18 ottobre, Isola di San Giorgio Maggiore), organizzato in collaborazione con il Museo del Louvre, e la mostra “Tomaso Buzzi alla […]

Leggi di più

YouTube in classe: la lettura dei video musicali per la costruzione di percorsi interculturali

L’Istituto Interculturale di Studi Musicali Comparati organizza un corso di formazione della durata di due giorni rivolto agli insegnanti della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado.

Il corso, a cura di Serena Facci e Gabriella Santini, si propone di analizzare i video musicali al fine di guidare gli studenti ad una fruizione consapevole di questo mezzo così diffuso, elaborare percorsi didattici di tipo interculturale e interdisciplinare, sollecitare attività creative che utilizzino il linguaggio multimediale dei video. La lettura critica di questo genere di produzioni multimediali aiuta a comprendere la funzione comunicativa dei diversi linguaggi che concorrono alla loro […]

Leggi di più

Incontri in Fototeca. I Fondi fotografici dell’Istituto di Storia dell’Arte

L’iniziativa Incontri in Fototeca. I Fondi fotografici dell’Istituto di Storia dell’Arte mira a coinvolgere specialisti della materia e storici dell’arte, ma non solo, nella conoscenza delle raccolte fotografiche e delle personalità che le hanno costituite.

Il 22 ottobre Antonella Chiodo terrà una conferenza dal titolo Tra rigore scientifico e connoisseurship. L’archivio fotografico di Evelyn Sandberg Vavalà (1888-1961), dedicata al fondo fotografico appartenuto alla studiosa inglese e alle attività di inventariazione e catalogazione avviate. Interverrà Marcella Culatti della Fototeca della Fondazione Federico Zeri di Bologna, all’interno della quale è custodita una parte dell’originale raccolta fotografica Sandberg Vavalà.

Il ciclo di incontri sulle raccolte […]

Leggi di più

Giornate di studi di storia dell’arte. Arte figurativa e arte astratta 1954 -2014

Esattamente 60 anni fa, nel 1954, per volontà di un gruppo di storici dell’arte, capeggiati da Giuseppe Fiocco e che annoverava personalità del calibro di Sergio Bettini, Carlo Anti e Piero Zampetti, e grazie anche al convinto sostegno di Vittorio Cini, nasceva l’Istituto di Storia dell’Arte della Fondazione Giorgio Cini, subito destinato a divenire uno dei centri di studio e ricerca più importanti a livello internazionale. Il neonato Istituto fu ufficialmente presentato nell’ottobre dello stesso anno, in occasione dello storico convegno su Arte figurativa e arte astratta, il cui taglio critico e interdisciplinare e le ampie e diversificate direttrici metodologiche diedero immediatamente il senso e la percezione di una vocazione primaria […]

Leggi di più

Le stagioni italiane di Niccolò Jommelli tra Venezia e l'Europa

In occasione del terzo centenario della nascita di Niccolò Jommelli, il Centro Studi per la ricerca documentale sul Teatro e il Melodramma europeo in collaborazione con la Seconda Università di Napoli, la Fondazione “Pietà de’ Turchini” di Napoli, il Conservatorio Francesco Cilea di Reggio Calabria, il Teatro San Carlo di Napoli, l’Istituto Italiano per la Storia della Musica, l’Università di Vienna, il Centro di Studi “Divino Sospiro” di Lisbona promuoverà una serie di iniziative scientifiche e spettacolari da tenersi in varie sedi. A Venezia, il 31 ottobre, si svolgerà una giornata di studi dal titolo Le stagioni italiane di Niccolò Jommelli in cui si intendono analizzare rispettivamente i repertori italiani, […]

Leggi di più

Venice-Padua-Delhi Seminars - Le minoranze e la marea populista globale. La democrazia e le società pluraliste sfidate dai radicalismi etno-religiosi

Venice-Padua-Delhi Seminars  - Le minoranze e la marea populista globale. La democrazia e le società pluraliste sfidate dai radicalismi etno-religiosi

Dal 6 all’8 novembre 2014 si svolgerà sull’Isola di San Giorgio Maggiore la quarta edizione della conferenza internazionale Venice-Padua-Delhi Seminars, iniziativa promossa dall’associazione “Reset-Dialogues on Civilizations” in partnership con Fondazione Giorgio Cini, Università di Padova, Università Islamica di Delhi Jamia Millia Islamia e con la rivista indiana «Seminar».

Quest’anno, dopo un’edizione a Venezia e due edizioni a Nuova Delhi, i seminari saranno aperti da una giornata di studi presso l’Università di Padova (6 novembre) e continueranno nei due giorni successivi (7 e 8 novembre) presso la […]

Leggi di più

Polifonie "in viva voce" 18

Polifonie “migranti” a Venezia

Il progetto Polifonie “in viva voce” costituisce l’occasione più rilevante in Italia e in Europa per ascoltare e osservare le pratiche polifoniche fervidamente conservate in numerose tradizioni locali. Dal 1997 sono stati ospiti del programma veneziano cantori e strumentisti provenienti dalle grandi isole del Mediterraneo, dal Caucaso, dall’Europa orientale, dalla regione balcanica e da diverse località della penisola italiana: è stato possibile, perciò, ascoltare polifonie maschili e femminili particolarmente esuberanti, complesse e multiformi, spesso divenute vivaci marcatori di mobili e irrequiete identità locali, pure riconosciute dai protocolli Unesco quali patrimoni immateriali dell’umanità. Ai cantori si sono affiancati […]

Leggi di più

L’improvvisazione all’epoca di Beethoven e le forme ‘aperte’

La manifestazione, che fa seguito ai convegni Improvised Music in Europe: 1966-1976 (novembre 2012) e Con la mente e con le mani: Improvisation from ‘cantare super librum’ to partimenti (novembre 2013), rappresenta il terzo di un ciclo di appuntamenti sul ruolo dell’improvvisazione musicale nei diversi periodi storici.

Il convegno, coordinato da Gianmario Borio e Angela Carone, si incentra su quattro ambiti: le testimonianze di critici, compositori e teorici, che costituiscono un materiale imprescindibile per comprendere l’intreccio di improvvisazione, esecuzione e composizione; le forme compositive espressamente derivate da una prassi improvvisativa (bagatelle, divertimenti, preludi, capricci, fantasie e improvvisi); le tracce di […]

Leggi di più

La scena come “spazio sensibile”: partiture e regia dopo Verdi e Wagner

Nell’immagine: Edward Gordon Craig, bozzetto per la prima scena del secondo atto di Acis and Galatea di Händel, Londra, 1902.         Fondazione Giorgio Cini onlus

L’obiettivo del convegno è quello di esaminare le modalità con cui la partitura di un’opera in musica prevede o forse anche prescrive la sua configurazione scenica. Lo sviluppo di una coscienza dello spettacolo presso i compositori del XIX secolo è testimoniata, oltre che negli scritti di Wagner e nelle lettere di Verdi, dallo sfruttamento sempre più marcato della dimensione spaziale nell’allestimento delle opere. Tale tendenza si amplifica nella prima metà del XX secolo in concomitanza con la […]

Leggi di più
Mostra Le Stanze del Vetro
TB_2014___DSC0032-2

Tomaso Buzzi alla Venini

14 settembre – 11 gennaio 2015

Terza mostra dedicata ai grandi designer della Venini.

Una mostra che celebra il gusto italiano degli anni trenta
nelle opere in vetro del celebre architetto milanese.

Hiroshi Sugimoto
foto 2 (1)

The Glass Tea House Mondrian

dal 6 giugno 2014

L’artista giapponese Hiroshi Sugimoto realizza la sua prima opera architettonica
a Venezia per Le Stanze del Vetro sull’Isola di San Giorgio Maggiore.

Heinz Mack
mack1

The Sky Over Nine Columns

3 giugno – 23 novembre

L’installazione The Sky Over Nine Columns è realizzata da Beck & Eggeling International Fine Art (Düsseldorf) e Sigifredo di Canossa, in collaborazione con la Fondazione Giorgio Cini e con il sostegno di Trend (Vicenza).

Incontri in Fototeca
fototeca2-680x300

Tra rigore scientifico e connoisseurship. L’archivio fotografico di Evelyn Sandberg Vavalà (1881-1961)

22 ottobre – 16.30

Antonella Chiodo terrà una conferenza dedicata al fondo fotografico appartenuto alla studiosa inglese e alle attività di inventariazione e catalogazione avviate. Interverrà Marcella Culatti della Fototeca della Fondazione Federico Zeri di Bologna, all’interno della quale è custodita una parte dell’originale raccolta fotografica Sandberg Vavalà.

BÎRÛN: Bando di concorso per sei borse di studio
birun1-260x180

SEMINARI DI MUSICA OTTOMANA Direttore Kudsi Erguner

scadenza 15 gennaio 2015

Dal 13 al 18 aprile 2015, l’Istituto Interculturale di Studi Musicali Comparati organizza la quarta edizione di Bîrûn, un ciclo di seminari di alta formazione in musica classica ottomana, diretti da Kudsi Erguner, rivolti a musicisti professionisti e semi professionisti.

Biblioteche
nml2-260x180

Orari

lunedì - venerdì 9 -16.30

La Nuova Manica Lunga è il luogo per la consultazione dei fondi documentali della Fondazione Giorgio Cini. Per agevolare le ricerche da parte degli studiosi, l’intero piano terra della biblioteca è a scaffale aperto e consente il libero accesso ai materiali in numero illimitato.

Visite guidate
borgesper Visiteguidate

E' possibile visitare il complesso monumentale nel weekend

Organizza Eventi
Sala del Soffitto 03

La combinazione di spazi interni ed esterni della Fondazione Giorgio Cini consente un’interpretazione e un utilizzo personalizzabile per qualsiasi tipo di manifestazione