Loading...
News
Premio letterario Benno Geiger per la traduzione poetica – Prima Edizione
copertina_geiger_WEB

Premio letterario Benno Geiger di 5 mila euro  
La Fondazione Giorgio Cini, dando seguito al lascito testamentario di Elsa Geiger Ariè per onorare la memoria del padre, bandisce il “Premio letterario Benno Geiger per la traduzione poetica”, da assegnare a una traduzione italiana di opere poetiche da lingue occidentali antiche, medievali e moderne apparsa nell’ultimo anno.

La Giuria del Premio è formata da scrittori, critici, docenti universitari ed esperti di traduzione. Il mandato della Giuria è conferito per 5 anni. Ne fanno parte: Shaul Bassi, Franco Buffoni, Fabrizio Cambi, Piero Taravacci. La presiede il prof. Francesco Zambon.

All’opera premiata viene attribuito un premio in denaro del valore di 5.000,00 euro. Tale opera potrà fregiarsi del titolo “Premio Benno Geiger 2014 per la traduzione poetica” da riportare in un’apposita fascetta accompagnatoria di tutte le copie dell’opera distribuite in libreria all’indomani del conferimento del Premio.

Per maggiori dettagli vedi sotto

Scarica il pdf


Borse di studio Benno Geiger

In  collegamento con il Premio Benno Geiger per la traduzione poetica la  Fondazione Giorgio Cini    istituisce ogni anno tre borse di studio finalizzate allo studio del Fondo Benno Geiger – il cui fondo letterario da anni è conservato e valorizzato sull’Isola di San Giorgio Maggiore – e  degli altri fondi letterari custoditi presso la Fondazione Giorgio Cini.

La durata delle borse residenziali è di un mese ciascuna, non prorogabile. Le borse sono destinate a laureati, dottorandi e dottori di ricerca, italiani e stranieri, che non abbiano superato i 35 anni al 31 gennaio 2014, e verranno usufruite soggiornando presso il Centro Internazionale di Studi della Civiltà Italiana ‘Vittore Branca’ nel periodo compreso tra novembre 2014 e aprile 2015.  Il valore di ciascuna borsa è fissato in euro 2.000

Scarica il pdf

PREMIO BENNO GEIGER PER LA TRADUZIONE POETICA

1)      La Fondazione Giorgio Cini, dando seguito al lascito testamentario di Elsa Geiger Ariè per onorare la memoria del padre, bandisce il “Premio letterario Benno Geiger per la traduzione poetica”, da assegnare a una traduzione italiana di opere poetiche da lingue occidentali antiche, medievali e moderne apparsa nell’ultimo anno.

2)      Il Premio, a cadenza annuale, è intitolato a Benno Geiger (1882-1965), scrittore e critico d’arte austriaco, autore, oltre che di importanti scritti di storia dell’arte e di poesie originali, di pregevoli traduzioni in lingua tedesca di alcuni classici della poesia italiana tra i quali la Divina Commedia di Dante, il Canzoniere e i Trionfi di Petrarca e una scelta di liriche di Pascoli. Abitò gran parte della sua vita a Venezia e ne divenne cittadino adottivo, lasciando alla morte un importante archivio personale alla Fondazione Giorgio Cini.

3)      La Giuria del Premio è formata da scrittori, critici, docenti universitari ed esperti di traduzione. Il mandato della Giuria è conferito per 5 anni. Ne fanno parte i proff.  Shaul Bassi, Franco Buffoni, Fabrizio Cambi, Piero Taravacci. La presiede il prof. Francesco Zambon.

4)      Possono concorrere al Premio le opere poetiche di autori stranieri tradotte da lingue occidentali antiche, medievali e moderne pubblicate per la prima volta nel periodo 1 giugno 2013 – 31 maggio 2014 e regolarmente in commercio.

5)      I volumi senza specifica data di stampa della prima edizione (anno e mese) o che non rechino allegata una dichiarazione dell’Editore in tal senso, non saranno prese in considerazione. Sono escluse dal concorso opere di narrativa  e saggistiche, siano esse di autori stranieri o italiani.

6)      Gli Editori che intendano partecipare al Premio devono far pervenire alla Segreteria del Premio, istituita presso la Fondazione Giorgio Cini (Isola di San Giorgio Maggiore, 30124 Venezia; premiogeiger@cini.it) 1 copia del libro entro il 15 giugno 2014, intendendosi tale data come termine di spedizione. Parimenti faranno pervenire entro la stessa data 1 copia del libro concorrente a ciascuno dei cinque membri della Giuria, i cui indirizzi postali saranno comunicati su richiesta dalla Segreteria del Premio.

7)      All’opera premiata viene attribuito un premio in denaro del valore di 5.000,00 euro. Tale opera potrà fregiarsi del titolo “Premio Benno Geiger 2014 per la traduzione poetica” da riportare in un’apposita fascetta accompagnatoria di tutte le copie dell’opera distribuite in libreria all’indomani del conferimento del Premio.

8)      La riunione della Giuria per la designazione del vincitore dell’edizione 2014 del Premio avrà luogo nel mese di settembre. A conclusione dei lavori sarà reso noto il nome del vincitore, mentre la data della cerimonia di premiazione è fissata per il giorno 11 ottobre 2014 a Venezia, presso la Fondazione Giorgio Cini.

9)      Il premio, salvo cause di forza maggiore, dovrà essere ritirato personalmente dal vincitore.

BORSE DI STUDIO BENNO GEIGER

 

1)      La Fondazione Giorgio Cini, per adempiere alle ultime volontà di Elsa Geiger Ariè e in collegamento con il Premio Benno Geiger per la traduzione poetica – da Lei voluto per onorare la memoria del padre Benno, il cui fondo letterario da anni è conservato e valorizzato sull’Isola di San Giorgio –  istituisce ogni anno tre borse di studio finalizzate allo studio del Fondo Benno Geiger e  degli altri fondi letterari custoditi presso la Fondazione Giorgio Cini.

2)      Le tre borse residenziali, della durata di un mese ciascuna, non prorogabile, sono destinate a laureati, dottorandi e dottori di ricerca, italiani e stranieri, che non abbiano superato i 35 anni al 31 gennaio 2014, e verranno usufruite soggiornando presso il Centro Internazionale di Studi della Civiltà Italiana ‘Vittore Branca’ nel periodo compreso tra novembre 2014 e aprile 2015.

3)      Il valore di ciascuna borsa è fissato in euro 2.000 così ripartiti:

  • Euro 1.000 lordi per contribuire alle spese generali, di viaggio e di vitto. Tale somma verrà corrisposta in unica rata posticipata, esclusivamente tramite bonifico bancario o postale. Gli studiosi stranieri vincitori della borsa dovranno possedere un codice fiscale italiano, condizione indispensabile affinché la stessa possa essere erogata.
  •  soggiorno gratuito per un mese continuativo (corrispondente a un valore di euro 1.000 presso la Residenza del Centro Vittore Branca sull’isola di San Giorgio Maggiore a Venezia) e accesso gratuito ai servizi connessi al Centro (Biblioteche e Fototeca; iniziative culturali; tutorship; alloggi con telefono e connessione internet via cavo, attrezzati per la preparazione di pasti; lavanderia self-service e distributori automatici di alimenti; sala soggiorno, sala per la musica, area fitness, terrazza).

4)      Per partecipare alla selezione i candidati dovranno far recapitare alla segreteria del Premio Geiger (c/o Fondazione Giorgio Cini, Isola di San Giorgio Maggiore, 30124 Venezia; premiogeiger@cini.it), apposita domanda in formato cartaceo corredata dai seguenti allegati:

–         certificato di laurea magistrale o del vecchio ordinamento con l’indicazione dei voti riportati nei singoli esami oppure certificato di titolo di studio equipollente

–         copia della tesi di laurea (per i dottorandi) o di dottorato (per i post-doc) e, in aggiunta, copie di eventuali lavori scientifici – in formato digitale, su CD ROM o DVD

–         curriculum vitae con l’indicazione delle lingue conosciute e con l’autorizzazione al trattamento dei dati personali ex D.Lgs. 196/2003 in formato cartaceo

–         tema della ricerca e descrizione del progetto scientifico proposto dal candidato (1500 parole circa), da cui risultino finalità, tempi, materiali e documenti da consultare presso la Fondazione Giorgio Cini in formato cartaceo

–          tre lettere di presentazione di professori e studiosi con cui il candidato lavori o abbia lavorato. Tali lettere dovranno essere in formato cartaceo originale, su carta intestata dell’Università o Istituzione di provenienza.

5)      Il termine di presentazione delle domande è fissato improrogabilmente al 30 giugno 2014. Le domande di borsa di studio dovranno essere inviate entro tale data.

6)      I vincitori delle tre borse di studio saranno selezionati dalla Commissione giudicatrice del Premio Geiger nel corso della riunione di designazione del vincitore del Premio stesso, prevista per l’edizione 2014 nel prossimo mese di settembre. A conclusione dei lavori i nomi dei vincitori saranno resi noti mediante comunicazione scritta, e saranno resi ufficiali nel corso della cerimonia di consegna del Premio Geiger,  fissata per il giorno 11 ottobre 2014 a Venezia, presso la Fondazione Giorgio Cini.

7)      La documentazione inviata dai candidati non sarà restituita. Eventuali restituzioni saranno a carico del singolo candidato. I vincitori della borsa non potranno presentare nuovamente domanda per le borse Geiger negli anni successivi.

8)      I borsisti dovranno esporre il proprio progetto di ricerca alla comunità scientifica e professionale della Fondazione e all’insieme di studiosi e ricercatori che frequenta il Centro Vittore Branca nell’arco del periodo di residenza a Venezia; dovranno inoltre coordinarsi regolarmente con i propri referenti scientifici o tutor sull’avanzamento del lavoro di ricerca e presentare alla fine una relazione scritta di una decina di cartelle. Successivamente alla fruizione della borsa saranno infine tenuti a menzionarla, nella sua esatta formulazione, nel proprio CV e in ogni pubblicazione collegata alla ricerca svolta presso la Fondazione Giorgio Cini.

9)      I borsisti sono tenuti a soggiornare per un mese continuativo presso la Residenza nel periodo prescelto. Le assenze per motivi personali andranno giustificate al tutor e dovranno ammontare a un massimo di 5 giorni complessivi. A tal proposito si precisa che verranno conteggiati come assenze i giorni da lunedì a sabato, mentre non verranno conteggiate le domeniche.

10)  Ai sensi dell’art. 13 del decreto legislativo 30/06/2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali” si informa che:

a)      I dati personali richiesti o acquisiti, i dati relativi alla carriera scientifica e comunque prodotti dalla Fondazione Giorgio Cini nello svolgimento delle proprie funzioni, nonché i dati derivanti dal trattamento automatizzato di entrambi, possono essere raccolti, trattati comunicati e diffusi a soggetti esterni per finalità connesse allo svolgimento delle attività istituzionali della Fondazione.

b)      Il conferimento dei dati personali di cui al punto a) è obbligatorio.

c)       Il trattamento dei dati può essere effettuato attraverso strumenti manuali, informatici e telematici atti a gestire i dati stessi e avviene in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza.

d)      Gli interessati sono titolari dei diritti di cui all’art.7 della citata legge tra i quali figura il diritto di accesso ai dati che li riguardano, nonché alcuni diritti complementari tra cui il diritto di rettificare, aggiornare, completare o cancellare i dati erronei, incompleti o raccolti in termini non conformi alla legge, nonché il diritto di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi.

Titolare del trattamento dei dati è la Fondazione Giorgio Cini ONLUS, con sede presso l’Isola di San Giorgio Maggiore a Venezia.