Suoni e parole per Mario Messinis - Fondazione Giorgio Cini Onlus

Concerto in live streaming

Suoni e parole per Mario Messinis

plus OTT, 20 2020

Con questa manifestazione l’Istituto per la Musica ricorda la personalità intellettuale e l’ampia attività di Mario Messinis, recentemente scomparso.

Al vertice di istituzioni fondamentali per la vita musicale del nostro Paese – la Biennale Musica di Venezia (1979-1989 e 1992-1996), l’Orchestra RAI di Torino (1986-1989), l’Orchestra RAI di Milano (1989-1994), Sovrintendente del Teatro La Fenice di Venezia (1997-200) – Messinis si è distinto per una programmazione originale e stimolante, che lo ha posto tra le eccellenze europee nella direzione artistica.

Una conoscenza capillare della composizione novecentesca, le cui vicende aveva vissuto in prima persona grazie alla frequentazione dei suoi protagonisti (in particolare Bruno Maderna e Luigi Nono), si coniugava in lui con la capacità di individuare gli aspetti più vitali della tradizione.

I suoi programmi di concerto sono reticoli multidirezionali, nei quali il passato appare come un segmento del presente e il presente come l’esito di percorsi tortuosi tra i secoli. Il suo interesse per la musica nuova non è mai cessato, come dimostra il coinvolgimento di giovani compositori nella programmazione dei concerti.

 

Messinis è stato legato alla Fondazione Giorgio Cini sin dai primissimi anni della sua costituzione e ha partecipato alle iniziative musicali anche prima della nascita dell’Istituto per la Musica; emblematica è la curatela del volume Omaggio a Malipiero (1977), in cui sono raccolti i contributi di un convegno tenutosi a San Giorgio nel 1972.

È stato membro della giuria del “Premio Internazionale del Disco Antonio Vivaldi per la musica antica italiana”, che l’Istituto Antonio Vivaldi ha organizzato dal 1990 per 12 anni consecutivi. Messinis ha affiancato l’attività del primo direttore dell’Istituto per la Musica, Giovanni Morelli in diversi contesti, tra cui spiccano le iniziative intorno alla figura di Luigi Nono prima e dopo l’istituzione dell’Archivio Luigi Nono. Nel 2002 la Fondazione ha pubblicato Ah les beaux jours, un’ampia raccolta dei suoi scritti, in occasione del suo settantesimo compleanno.

 

Gli archi del mdi ensemble eseguiranno, il 20 ottobre alle ore 18.00 presso l’Auditorium “Lo Squero”, il Quartetto in due tempi di Bruno Maderna (1955) e lo String Quartet in Four Parts di John Cage (1949-1950). Sandro Cappelletto farà un intervento su Ascoltare, riflettere, decidere. La maestria di Mario Messinis.



Per informazioni coordinamentomusica@cini.it